mercoledì dicembre 19th 2018

Interesting Sites

Insider

Archives

Alla ricerca di lampadine efficienti? Niente paura, c’è la guida ‘Top ten’ del Wwf

Rispetto alla precedente classificazione (da A a G), questa nuova serie di valori mette in evidenza il miglioramento in termini di efficienza energetica delle tecnologie disponibili

(Adnkronos.com) La nuova etichetta energetica per le lampadine e’ entrata in azione. Dal primo settembre, infatti, come stabilito dall’Unione Europea, la nuova etichetta dovra’ indicare il nome e/o il marchio del produttore, l’identificatore del prodotto, la classificazione energetica della lampadina e il consumo ponderato di energia. Inoltre, viene introdotta una nuova classificazione di efficienza energetica: da A++ (altamente efficiente) a E (poco efficiente).

Rispetto alla precedente classificazione (da A a G), questa nuova serie di valori mette in evidenza il miglioramento in termini di efficienza energetica delle tecnologie disponibili. Per aiutare i consumatori a orientarsi tra gli articoli presenti sul mercato e tra vecchie e nuove etichette energetiche e scegliere i prodotti piu’ efficienti, il Wwf da’ le ‘istruzioni per l’uso’ sul sito Topten (www.eurotopten.it).
Top Ten e’ una guida-online gratuita per l’acquisto ‘efficiente’ promossa dal Wwf sui migliori apparecchi elettrici esistenti in commercio rivolta ai cittadini e realizzato grazie al programma Intelligent Energy for Europe della Commissione Europea. Con un semplice click gli utenti possono individuare i 10 ‘migliori’ in ben 11 categorie e 50 sottocategorie di prodotto: dai frigoriferi alle stampanti per ufficio, dalle lampadine alle lavastoviglie che a parita’ di qualita’ e prestazioni consumano meno energia, hanno un minore impatto sull’ambiente e pesano meno sulle nostre bollette.
Naturalmente acquistare un elettrodomestico efficiente e’ un buon punto di partenza, ma non e’ sufficiente se non si fa attenzione ai piccoli gesti quotidiani. Per non cadere nella trappola della ‘coscienza energetica pulita’, fare attenzione solo all’etichetta non basta. Da alcuni studi, infatti, emerge che chi possiede un elettrodomestico di classe A+++, tendera’ ad utilizzarlo di piu’ in quanto la sua coscienza ‘ecologica’ si sente a posto e tende anche ad accumulare elettrodomestici efficienti spesso superflui. Migliorare i propri comportamenti nell’uso quotidiano consentirebbe di riguadagnare dal 10 al 30% di consumo energetico.